Incubo telemarketing, Novelli (Fi): «Si introduca l'avviso prima della chiamata»

La richiesta del consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli in una mozione presentata alla Giunta Serracchiani per evitare «episodi di vero e proprio stalking telefonico»

«Fare pressing sul Governo affinché introduca in norma l'obbligo, per gli operatori commerciali che effettuano chiamate di telemarketing, di avvertire l'utente tramite messaggio prima della chiamata stessa. In questo modo, si avvisa l'utente che può essere libero di rispondere o meno e si evitano episodi di vero e proprio stalking telefonico». È quanto chiede il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli in una mozione presentata alla Giunta Serracchiani.

«Quello del telemarketing - rileva Novelli - sta diventando un vero e proprio incubo per tantissime persone che, molte volte senza ricordarsi di aver dato il proprio consenso alla gestione dei dati per la privacy, magari perché celati in contratti incomprensibili, si trovano bersagliate da chiamate di offerte più disparate».

«Questi call center chiamano in continuazione, il più delle volte nelle ore serali e dei pasti, sia sui telefoni fissi sia sui cellulari, e se l'utente non risponde o annulla la telefonata continuano a chiamare, creando non pochi disturbi e disagi. Se però, per contro, si prova a contattare un call center per qualche necessità, si è costretti ad attese eterne o, in alcuni casi, gli operatori promettono di richiamare e poi non lo fanno».

«Inoltre - prosegue l'esponente di Forza Italia - visto che molte chiamate arrivano da numeri fissi con prefisso nazionale, solitamente di Roma o Milano, l'utente è spronato a rispondere. O viceversa, bersagliato da telemarketing selvaggio, non risponde di default, rischiando così, di perdere comunicazioni importanti, anche opportunità di lavoro».

«Da qui la necessità, per gli operatori commerciali, almeno di avvisare con un messaggio che stanno per chiamare per conto di questa o quella azienda, dando così la possibilità all'utente di scegliere se rispondere o meno. Mi pare che sia il minimo in un settore che sta diventando sempre più fuori controllo e che il nuovo disegno di legge sulla concorrenza peggiorerà ulteriormente. In questo modo, come ha evidenziato anche il Garante per la protezione dei dati personali, si rende ancora più difficile l'attività di contrasto delle violazioni».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Auspico - conclude Novelli - che la Giunta accolga favorevolmente questa mozione, che provvederò a inviare anche alle altre Regioni affinché si faccia un pressing forte sul Governo per tutelare la privacy dei consumatori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento