menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Richiedenti asilo, Cremaschi (Pd): «Utilizzo dei bambini per manifestazione a Grado dovrebbe farci indignare tutti»

«La battaglia politica va combattuta tra adulti, nelle sedi opportune e con i metodi della correttezza istituzionale»

«Incitare l'utilizzo dei bambini per una manifestazione contro i richiedenti asilo è assolutamente disdicevole e dovrebbe farci indignare tutti. Non si usino i bimbi per alimentare scontri politici e sociali».
A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Silvana Cremaschi commentando l'appello del Comitato 18 a Grado che attraverso un volantino invita a partecipare alla seduta del Consiglio comunale che si terrà lunedì 16 ottobre alle 9, accompagnati dai propri figli.
«Un giorno per mio figlio, per dire no ai migranti. Grado è e deve rimanere un'isola felice» recita il manifesto diffuso in questi giorni dal Comitato.

«La battaglia politica va combattuta tra adulti, nelle sedi opportune e con i metodi della correttezza istituzionale. Non portare i propri figli a scuola trascinandoli invece in situazioni di tensione è una strumentalizzazione dei bambini stessi, un abuso psicologico su di loro e un'istigazione all'odio. Almeno il rispetto per i bimbi dovrebbe farci indignare tutti per questo squallido metodo che non fa altro che creare ulteriori tensioni. L'auspicio è che siano i gradesi per primi a opporsi a tale manifestazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, il Friuli Venezia Giulia rimane in zona gialla

  • Cronaca

    Porto vecchio: variante urbanistica nell'Accordo di programma, sì agli investimenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

  • Arredare

    Letto con box contenitore: modelli, costi e vantaggi

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento