menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambiente, Lista Dipiazza: «Appositi bottini per raccolta olio da frittura di abitazioni private»

Arriva in Comune la mozione del gruppo Lista Dipiazza per la raccolta e lo smaltimento degli olii usati nelle abitazioni private

Il gruppo consiliare Lista Dipiazza ha chiesto con una mozione al Consiglio comunale, al sindaco e all'assessore competente, di verificare la possibilità di stipulare convenzioni con imprese di raccolta olii esausti prodotti da privati, con l'istituzione di apposite aree di raccolta, anche in prossimità dei cassonetti sulle pubbliche vie.

«L'olio da frittura dei cibi è un liquido altamente inquinante per l'ecosistema: è un liquido non biodegradabile e non organico e che, se disperso nell'acqua, forma un velo dello spessore dai 3 ai 5 centimetri che impedisce ai raggi solari di penetrare causando ingenti danni all'ambiente».

«il riciclo di oli esausti non solo evita danni ambientali, ma apporta anche notevoli vantaggi economici; infatti dal trattamento adeguato di questo tipo di rifiuto si ricavano infatti lubrificanti vegetali per macchine agricole, glicerina per la saponificazione e combustibili».

«Gran parte degli olii viene consumato nelle abitazioni private e si ipotizza che almeno il 90% dei cittadini scarica gli olii da frittura negli scarichi, ignorando le gravi conseguenze».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento