menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Debora Serracchiani

Debora Serracchiani

Serracchiani replica a Cisint: «Denigrazione e menzogna ormai metodo di governo con il centrodestra»

«Alle polemiche gratuite sul dopo voto, non vale la pena rispondere. Vedremo cosa saprà fare la Lega da Roma per Monfalcone»

«Le parole sguaiate della Cisint chiariscono che denigrazione e menzogna sono ormai diventati metodo di governo con il centrodestra a trazione leghista». Lo afferma la presidente della Regione Debora Serracchiani.
«La correttezza dei rapporti istituzionali tra la Regione e gli Enti locali è sempre stata un punto d’onore per l’Amministrazione regionale, e questo vale anche per il Comune di Monfalcone, a prescindere dalla sua maggioranza politica».

«Per fare un solo esempio - continua - di quanto possa essere infangato il lavoro della Regione, e il mio personale, è stupefacente che il sindaco Cisint accusi che il porto di Monfalcone sia stato tenuto ai margini. Non solo la Regione ha portato a termine interventi che si dovevano fare da anni, ma io stessa mi sono impegnata in prima fila affinché Portorosega entrasse nell’Autorità di sistema del mare Adriatico orientale e potesse finalmente liberare tutte le sue potenzialità».
«Così si potrebbe dire delle Terme, che avranno possibilità di rilancio grazie all’offerta di un soggetto pubblico-privato partecipato da Promoturismo Fvg, cioè sempre dalla Regione. Oppure di come si è comportata con i lavoratori della Eaton, dei quali si sta occupando l’Agenzia regionale del lavoro e non la Cisint, per il semplice fatto che, al di là delle parole, non ha nessuna competenza».

«Parliamo di Uti? Monfalcone - prosegue Serracchiani - non è stata in nulla penalizzata nel riparto dei fondi nelle intese per lo sviluppo: se poi il Comune non ha voluto sedersi al tavolo in cui l’Uti decide come impiegare le risorse per il territorio, Cisint dia la colpa a se stessa. A differenza di Trieste, Pordenone, Gorizia o Cividale, lei ha preferito lo scontro politico all’interesse dei cittadini».
«Alle polemiche gratuite sul dopo voto, non vale la pena rispondere. Cara Sindaca, -conclude la presidente - avete vinto le politiche e vedremo cosa saprà fare la Lega da Roma per Monfalcone. Noi, dall’opposizione, faremo la nostra parte. Ma sicuramente non useremo i vostri toni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento