menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccardi (FI): «Cessione quote Autovie Venete, vogliamo risposte e trasparenza da Serracchiani»

Lo rileva in una nota il consigliere regionale di Forza Italia Riccardo Riccardi: «‎Garantire realizzazione della terza corsia è obiettivo da noi condiviso, ma la presidente non può sottrarsi non comunicare a chi è stato eletto cosa la Regione sta facendo»

«Per quali ragioni Friulia, in un anno, ha ceduto oltre il 12 per cento di Autovie Venete alle banche?  E perché le stesse banche hanno voluto questa operazione? E' vero quello che abbiamo letto in queste settimane, ovvero che gli istituti di credito saranno liquidati per consentire ad Autovie Venete di essere una società interamente pubblica?‎ Serracchiani vuole spiegare qualcosa anche a noi che stiamo in Consiglio regionale e prima o poi dovremo votare qualche carta, oppure dobbiamo essere informati solo attraverso i mezzi di comunicazione?‎» Lo rileva in una nota il consigliere regionale di Forza Italia Riccardo Riccardi.

«‎Nessun pregiudizio - continua la nota - , anzi. Garantire la realizzazione di un'opera strategica per la nostra regione come la terza corsia è un obiettivo da noi condiviso, ma la presidente non può sottrarsi ad una regola primaria della rappresentanza democratica: quella di comunicare a chi è stato eletto cosa la Regione sta facendo e come intende procedere su un tema così importante per il Friuli Venezia Giulia e non solo». ‎Riccardi

«‎Perché - conclude -  alcuni punti debbono essere chiariti, anche per una necessità di trasparenza che non può rimanere sospesa: quanto costera' la liquidazione delle banche? Chi ne stabilira' i valori? E da dove arriveranno le decine di milioni di euro necessari? E, infine, che ne sara' di Friulia Holding voluta dal centrosinistra nella quale Autovie Venete rappresenta oggi circa la metà del patrimonio netto? Attendiamo risposte e chiarimenti, perché è questo che chiedono gli elettori a chi come noi, fa opposizione responsabilmente per costruire e non per distruggere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento