Domenica, 21 Luglio 2024
Il senatore Marco Dreosto

La Lega spinge per l'esercito sul confine: "Entra solo chi in regola"

Il senatore e coordinatore regionale del Carroccio Marco Dreosto è intervenuto a palazzo Madama e ha ufficialmente richiesto l'intervento delle forze armate. "Criminali e jihadisti tra chi arriva". Oggi in piazza Libertà conferenza di +Europa e Partito democratico

TRIESTE - La Lega torna in pressing con la proposta di schierare l'esercito al confine tra il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia, per "difendere la regione dai flussi di migranti irregolari che continuano ad arrivare sul nostro territorio, creando un problema per la sicurezza dei nostri cittadini". Parole che alimentano la questione legata all'arrivo delle persone dalla rotta balcanica, questione affrontata anche dal ministro dell'Interno Matteo Piantedosi in occasione della sua visita giuliana. Ma se da un lato il titolare del Viminale promette che "nessuna persona rimarrà in strada", dall'altro il coordinatore della Lega in regione, fresco di riconferma, alza l'asticella e non si accontenta. 

"Ho richiesto ufficialmente l’intervento dell’esercito - ha detto Marco Dreosto -, il problema sta a monte, ed è una questione europea: è necessario in primis creare dei pattugliamenti congiunti per difendere i confini esterni dell’Ue creando contemporaneamente centri di raccolta dei migranti fuori dai confini europei, per poter stabilire chi ha il diritto e chi no di entrare in Europa. Ma, aspettando – purtroppo da troppo tempo – qualche azione europea, è necessario che l’Italia faccia i suoi interessi e invii l’esercito per poter dar un segnale chiaro a chi vuole varcare illegalmente il confine italiano: tolleranza zero, da noi si entra solo con i documenti in regola e se si ha il diritto ad entrare". Oggi 6 settembre alle 13, in piazza Libertà a Trieste si terrà una conferenza stampa convocata dal segretario di +Europa Riccardo Magi e dal deputato del Partito democratico Gianni Orfini proprio sul tema della rotta balcanica.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega spinge per l'esercito sul confine: "Entra solo chi in regola"
TriestePrima è in caricamento