menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, Stabile (FI): «Serracchiani sbaglia i conti e dà la colpa ai medici»

L'accusa della dottoressa, candidata con Forza Italia al Senato, in merito alle dichiarazioni della presidente in visita all'associazione "Roiano per tutti"

«Serracchiani conferma ancora una volta l’ostilità nei confronti dei medici: incontrando i cittadini di Roiano, ha dichiarato che i medici sarebbero contrari a informare i cittadini sulla situazione delle attese in Pronto Soccorso: ma quando, e perché mai dovrebbero?». Questa l'accusa della dottoressa Laura Stabile, (candidata con Forza Italia al Senato per il collegio di Trieste e Gorizia) in merito alle dichiarazioni della presidente in visita all'associazione "Roiano per tutti"

«È stato segnalato, invece, proprio dai medici un grossolano errore di calcolo dei tempi di attesa - continua Stabile -. Infatti se in Pronto Soccorso in un dato momento c’è una sola persona che attende da un’ora, il tempo di attesa risulta di 60 minuti. Ma se proprio in quel momento ne arriva un’altra e quindi ce ne sono due in attesa, il tempo, calcolato con la media, risulta di 30 minuti. Se però, sempre in quel momento, ne arrivassero tre contemporaneamente, cosa tutt’altro che impossibile, il tempo d’attesa risulterebbe di 15 minuti. Attenzione, questo caso è molto diverso da quello del pollo di Trilussa perché, in questa situazione, sembrerebbe che “più gente arriva meno si aspetta”!».

«Si tratta palesemente di uno svarione - conclude Stabile -, che non si è mai voluto correggere. Adesso la Presidente Serracchiani lo sfrutta per continuare a denigrare i medici, la cui professionalità, evidentemente, per la Presidente della Giunta regionale non ha alcun valore».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento