menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione, Zilli (LN): «Italia passiva su politiche di immigrazione» 

Il consigliere regionale di Lega Nord Barbara Zilli a favore della decisione presa dall'Austria riguardante la sospensione momentanea degli accordi di Schengen: «Quand'è che anche da noi si adotterà un po' di buon senso? Da noi poche le forze impegnate a monitorare i valichi e continuo ingresso di clandestini»

«Come si può criticare la scelta di uno Stato di esercitare la propria sovranità per tutelare i propri cittadini?» A dirlo Barbara Zilli (LN), in riferimento a quanto dichiarato da Serracchiani sulla decisione dell'Austria di sospendere temporaneamente gli accordi di Schengen e aumentare i controlli ai confini. «Dopo Svezia e Danimarca anche l'Austria sospende Schengen. Serracchiani parla da vice segretario Pd o da Presidente della Regione? Quand'è che anche da noi si adotterà un po' di buon senso?».

«Sentiamo sempre - prosegue Zilli - da parte di Serracchiani e Torrenti dichiarazioni prudenti e la rassicurazione che verrà posta massima attenzione sull'evolversi della situazione. Massima attenzione? Serracchiani sa che le poche forze di polizia che presidiano la nostra regione sono continuamente impegnate a monitorare i valichi e che comunque entrano continuamente clandestini via terra e mare? Ormai per la Serracchiani e Torrenti è ordinaria attività amministrativa ospitare presunti profughi in tutto il Friuli Venezia Giulia colonizzando paesi e parchi pubblici».

«Le rassicurazioni apparse sulla stampa - conclude l'esponente leghista - non bastano: vengano subito presidente e assessore Torrenti, assieme ai prefetti, in VI Commissione per informare i consiglieri della già grave situazione attuale. C'è il rischio concreto che nelle prossime settimane ci siano arrivi massicci da nord-est, tutto ciò porterà inevitabilmente a nuovi legittimi rifiuti all'accoglienza diffusa da parte dei sindaci con il rischio di ulteriori tensioni sociali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Situazione allarmante, non escludo nulla"

  • Cronaca

    Brutto infortunio sul lavoro, gravissimo monfalconese di 46 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento