Cronaca

"Non ho rapporti felicissimi, tutt'altro": PromoTurismo "bersaglio" dell'assessore Rossi

Il titolare dell'assessorato lo ha detto questa mattina durante la Commissione consiliare. Critiche anche dai consiglieri che parlando di "troppa montagna, Trieste ha bisogno di maggiori attenzioni". Sorpresa dalle parti di Cervignano

“Non ho un rapporto felicissimo e straordinario, tutt’altro”. Non è passata inosservata la frecciatina che, in occasione della Commissione riunitasi oggi 18 marzo, l’assessore al Turismo Giorgio Rossi ha rivolto a PromoTurismo Fvg. La struttura della Regione Fvg con sede a Cervignano del Friuli, oltre a gestire la tassa di soggiorno, a Trieste sarà chiamata ad organizzare i prossimi mesi sul fronte dell’Infopoint turistico. Che le relazioni tra l’esponente della giunta e la struttura guidata da Lucio Gomiero non fossero idilliache non è un segreto, ma nel periodo in cui senza una vera accelerazione della campagna vaccini il settore rischia di naufragare, la contrapposizione verbale non aiuta e fa vacillare quel tanto sbandierato richiamo all’unità. 

Il Comune di Trieste studia la ripartenza, ma il futuro turistico è appeso ai vaccini

Troppa montagna, Trieste chiede "maggiori attenzionI"

Nel rapporto tra il Comune e PromoTurismo Fvg “ballano” l’utilizzo tassa di soggiorno e la gestione dell’Infopoint (che tra le altre dovrebbe occuparsi del programma sul Centro congressi, assieme alla raccolta delle proposte in materia turistica ndr) e i retroscena degli ultimi mesi raccontano di relazioni non sempre felici. Un’insofferenza che coinvolgerebbe non solo l’assessorato ma anche gli stessi consiglieri comunali. Durante la Commissione di questa mattina, diversi esponenti politici triestini hanno infatti chiesto “maggiori attenzioni” verso il capoluogo regionale che, a loro detta e nella contestuale strategia di promozione, sarebbe stato di gran lunga superato dal Friuli montano. Tradotto, nella mappa dell’importanza turistica in Friuli Venezia Giulia, Trieste conterebbe meno del Tarvisiano, di Sappada o del comprensorio dello Zoncolan.

La richiesta di un'audizione

Anche in ragione di queste motivazioni, l’aula virtuale ha avanzato l’ipotesi di un’audizione dei vertici di PromoTurismo Fvg affinché vengano illustrate le prossime mosse. Infine, tornando sull’affermazione dell’esponente della giunta Dipiazza, i vertici di PromoTurismo Fvg non avrebbero nascosto la loro sorpresa e non è da escludere che nel pomeriggio possano emergere alcune tanto nette quanto “piccate” prese di posizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ho rapporti felicissimi, tutt'altro": PromoTurismo "bersaglio" dell'assessore Rossi

TriestePrima è in caricamento