rotate-mobile
Il Sensory Perfumery Master / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Cesare Battisti, 1

Trieste Coffee Experts: alta formazione a Trieste con la Bazzara

Eventi che parlano e formano di caffè e non solo: la Bazzara Academy ha inaugurato il suo nuovo progetto formativo legato al mondo della profumeria e aprirà le porte della propria accademia, sita a Trieste in via Battisti 1, il 18 e 19 novembre e il 2 e 3 dicembre 2023

Una lunga storia d’amore nata nel Settecento: come spiegare il legame tra Trieste e il caffè? Non basterebbero di certo poche righe. “C'è l'economia, con lo scalo più importante del Mediterraneo nel settore. Ci sono le aziende, con l'intera filiera produttiva dal trading alla torrefazione. C'è la cultura, con i mille riti e miti quotidiani di cui brulicano i locali storici impregnati di Mitteleuropa. Ma c'è di più e dell'altro, nell'identificazione con il caffè che permea Trieste nel profondo, e che la storia e l'economia non bastano a spiegare.

Il caffè per la città non è un locale, non è una polvere nera, non è una tazzina, non è un gesto quotidiano: è un luogo dell'anima”, si legge ad esempio su Discover Trieste, un estratto utile a far comprendere l’importanza dell’argomento per chiunque abbia a cuore la diffusione di Trieste come “Città del Caffè”.

Grandi eventi dedicati al caffè

Quello del caffè è un mondo in costante e veloce cambiamento. Anch’esso ha bisogno di essere al passo con i tempi, se non addirittura anticiparli, come nel caso della conferenza biennale al Savoia Excelsior Palace: il Trieste Coffee Experts. E quando si ha la fortuna di avere come relatori grandi nomi quali Lavazza, Caffè Borbone, Istituto Commercio Estero, Slow Food, Fairtrade, Siemens, solo per citarne alcuni, si capisce la necessità che pone la Bazzara Caffè nel sottolineare l’importanza nel diffondere la cultura del nero elisir a 360°, con l’aiuto che la tecnologia oggi offre, ad esempio, con il servizio dello streaming.

Decine tra esperti e giornalisti da tutta Italia e dall’estero esploreranno, nelle sale del Savoia Excelsior Palace, quanto argomenti di forte impatto e di grande attualità, quali sostenibilità e innovazione tecnologica, siano determinanti non solo per il futuro della Trieste caffeicola ma anche per la moltitudine di coltivatori, aziende, piantagioni, famiglie che gravitano attorno questo prodotto. Trieste, quindi, per due giorni diventa non solo centro di dibattito ma, grazie agli interventi programmati, “fucina” di idee, soluzioni e storytelling, e questo nella splendida e unica cornice della zona di piazza Unità, specchiandosi sul bel golfo triestino.

In attesa dell’undicesima edizione della Trieste Espresso Expo, gioiello cittadino in programmazione nel 2024, importante manifestazione fieristica fortemente voluta dalla Camera di Commercio e dall’Associazione Caffè Trieste, anche quest’anno, quindi, la città respirerà per due giornate, grazie allo streaming aperto a tutti, un forte vento di caffè. Dall’India a Dubai, da Israele all’Inghilterra, dalla Cina alla Francia, oltre a importanti magazine italiani, quali Comunicaffè, Cucchiaio d’Argento, Pasticceria Internazionale, Beverfood, Mixer Planet e molti altri. Numerose sono infatti le collaborazioni con i media partners interessati a diffondere in streaming i messaggi che, nelle due giornate, importanti relatori anticiperanno e riveleranno sul futuro (che è già il presente) del mondo del caffè.

Collaborano, inoltre, manifestazioni fieristiche di grande rilevanza contribuendo a far diventare la nostra città un piccolo polo riconosciuto a livello internazionale per il settore in questione: non solo Sigep Rimini, una delle più grandi manifestazioni italiane del food&beverage, ma anche le importanti fiere cinesi Cafeex Shangai e Hotelex Shangai, la fiera Asean Cafè Show, la fiera polacca Ptak Warsaw Expo e, last but not least, FHA Singapore.

Un’occasione unica, quindi, anche per Trieste, importante città del caffè per alcuni, Capitale del caffè per i Bazzara, per diventare ancora più protagonista, potendo entrare nel corso delle due giornate in questo incredibile mondo del caffè, primo prodotto alimentare trattato in borsa, capirne le dinamiche, le problematiche attuali che affliggono il pianeta e quindi anche i rischi per il nostro prodotto.

Come possiamo definirci, infatti, con una punta di orgoglio, amanti, esperti in una città che respira e vive costantemente il caffè, se pensiamo che basti “berlo” oppure vivere del glorioso passato dei grandi nomi? È importante anche, per quanto possibile, conoscerne le caratteristiche, imparare sempre cose nuove per godere poi con maggiore efficacia dei suoi innumerevoli benefici” afferma Franco Bazzara, Presidente di Bazzara.“Come sappiamo, ed è bene ricordarlo, gli esami non finiscono mai. La possibilità, quindi, che, grazie allo streaming in italiano ed inglese, viene data con l’ascolto e la visione di questo summit sul mondo del caffè è un regalo che esperti del caffè, associazioni di settore e grandi aziende italiane donano a una delle più importanti città del mondo del caffè” aggiunge il fratello Mauro Bazzara, Ceo Bazzara.

Importanti opportunità di formazione in città

Proprio perché la formazione rimane fondamentale, a tal proposito e per rimanere al passo con i tempi, in città partiranno a breve anche nuove prospettive di formazione e lavoro: la Bazzara Academy ha infatti inaugurato il suo nuovo progetto formativo legato al mondo della profumeria e aprirà le porte della propria accademia, sita a Trieste in via Battisti 1, il 18-19 novembre e il 2-3 dicembre 2023.

Con l’innovativa proposta del percorso formativo “Sensory Perfumery Master” promossa da IPA “Italian Perfumery Academy”, ci si focalizzerà sulla creazione, formulazione, valutazione e produzione di fragranze e non solo: il programma è infatti integrato con una parte legata al mondo dei flavour che in questo caso verranno trattati nell’ambito del food&beverage e quindi alla tecnica di valutazione di un alimento e di una bevanda, fornendo così una prospettiva più completa con l’obiettivo di formare nuovi professionisti. A guidare la formazione in azienda sarà Marco Bazzara, Profumiere Creativo e Academy Director della Bazzara Academy.

I corsi, propedeutici al mondo del caffè e non solo, sono predisposti con la formula di due giornate full-immersion per agevolare i corsisti esteri e per coloro che per motivi di distanza preferiscono un corso intensivo. Ideali per i coffee experts e non solo, aiuteranno ad ampliare il proprio bagaglio di odori ed espandere le proprie percezioni. I percorsi IPA accostano infatti la preparazione tecnica e teorica del naso profumiere, figura chiave della profumeria in grado di esperire e analizzare le fragranze mediante l’olfatto, alle capacità sensoriali dell’assaggiatore, professionista nell’analisi del flavour nei suoi aspetti aromatici, tattili e perfino del gusto, grazie a conoscenze e competenze da sempre più legate al mondo del food&beverage.

Proprio perché la Bazzara crede nella formazione a tutto campo e la ritiene un processo fondamentale in un mercato del lavoro sempre più specializzato e in continua evoluzione, l’obiettivo è quello di formare giovani professionisti. Profumeria e caffè, infatti,“si connettono vicendevolmente perché hanno in comune la parte legata all’olfatto, quindi dedicarsi ad entrambi non può far altro che aiutare a migliorare le proprie percezioni” afferma Marco Bazzara. Sul sito dell’accademia potete trovare ulteriori informazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste Coffee Experts: alta formazione a Trieste con la Bazzara

TriestePrima è in caricamento