rotate-mobile
Politica

No Green pass, Gasparri: “Proteste triestine vanno sgomberate”

Il senatore: “Lo Stato è troppo paziente con chi mina salute pubblica“. Rojc: “Non per i suoi alleati Salvini e Meloni”. Serracchiani: “Cortei rischiosi anche per il resto d’Italia”

Il senatore Gasparri interviene sul tema delle proteste No Green Pass a Trieste definendole “rischiose per la salute pubblica”, così come la deputata dem Debora Serracchiani. La senatrice Rojc (Pd) si dichiara d’accordo ma invita Gasparri a riflettere sulle posizioni degli alleati  Salvini e Meloni. 

Secondo Gasparri “È sempre più grave quanto avviene a Trieste. I dati della città segnalano l'esistenza di un vero e proprio focolaio, probabilmente alimentato da concentrazioni che, con argomentazioni pretestuose, non solo contestano i certificati sanitari, altrimenti chiamati Green pass, e di fatto le vaccinazioni, ma diventano occasione di diffusione del virus. Il sit-in e le iniziative triestine vanno sgomberate con immediatezza a tutela della salute pubblica”. 

Non manca la stoccata verso i volti della protesta, tra cui probabilmente Stefano Puzzer: “Il vaniloquio di alcuni personaggi eretti anche a protagonisti dal sistema mediatico deve lasciare il posto a ben più approfondite riflessioni sulla sanità pubblica che devono prevalere su comportamenti irresponsabili e dannosi”. 

“A Trieste – continua Gasparri - lo Stato è stato fin troppo paziente. Chi vuole esprimere il proprio pensiero ha pieno diritto di farlo, ma senza creare danni alla salute dei cittadini, come a Trieste avviene ad opera di persone irresponsabili”. 

Ironica la replica della senatrice Rojc: “ Benvenuto il senatore Gasparri”, per un problema che “noi denunciamo da giorni. Forse riuscirà a smuovere la reticenza del presidente Fedriga su questa emergenza. Con l’occasione ci chiediamo se Forza Italia è sempre lo stesso partito alleato di Salvini, insorto pochi giorni fa contro le forze dell’ordine intervenute per liberare l’accesso al porto di Trieste. O se è lo stesso partito alleato della Meloni per cui il green pass è ‘una misura vessatoria e inutile’ “. 

In linea con il pensiero di Gasparri la deputata Debora Serracchiani: "I cortei e gli assembramenti non possono trascinarci di nuovo nell'incubo dei contagi e degli ospedali in emergenza”, e chiede alle autorità locali e nazionali di “valutare provvedimenti intesi a mettere in sicurezza la salute della maggioranza dei cittadini, esposta deliberatamente a rischio da alcune migliaia di persone che vanno richiamate e messe di fronte alla loro responsabilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Green pass, Gasparri: “Proteste triestine vanno sgomberate”

TriestePrima è in caricamento