menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Dieta gluten free: dove acquistare prodotti alimentari senza glutine in città

Dove acquistare prodotti senza glutine a Trieste e come sapere se un determinato prodotto acquistato è potenzialmente entrato in contatto con cereali o farine contenenti glutine? Ecco una breve guida sugli alimenti permessi in una dieta senza glutine e quelli che, invece, sono assolutamente vietati

Una dieta senza glutine è l’unica soluzione e terapia che i soggetti affetti da celiachia possono adottare, ma escludere del tutto il glutine dalla dieta non è una cosa semplice, infatti, la maggior parte degli alimenti che quotidianamente consumiamo contengono questa sostanza. Ad esempio, i cereali che non sono permessi ai celiaci si trovano in numerosissimi prodotti alimentari, di conseguenza il rischio di contaminazione da glutine nel corso dei processi di lavorazione dell’industria alimentare è piuttosto elevato.

Per poter avere dei prodotti idonei al consumo dei celiaci è necessario che le aziende produttrici monitorino costantemente il processo produttivo. Ma come sapere se un determinato prodotto acquistato è potenzialmente entrato in contatto con cereali o farine contenenti glutine? Ecco una breve guida sugli alimenti permessi in una dieta senza glutine e quelli che, invece, sono assolutamente vietati.

Alimenti permessi

Spesso si tende a pensare che seguire una dieta senza glutine comporti molte, anzi forse, troppe rinunce. In realtà sono tanti i prodotti alimentari buoni e di qualità che è possibile consumare. Tra questi ricordiamo:

  • Riso, mais, grano saraceno, prodotti dietetici senza glutine (mix di farine, pane e sostituti del pane, pasta).

  • Tutti i tipi di carne, pesce, molluschi e crostacei non miscelati con altri ingredienti; uova.

  • Latte fresco (pastorizzato) a lunga conservazione delattosato o ad alta digeribilità e non addizionato di vitamine, aromi o altre sostanze (ad eccezione di vitamine e/o minerali); latte per la prima infanzia (0-12 mesi); formaggi freschi e stagionati; yogurt naturale; yogurt bianco cremoso senza aggiunta di addensanti, aromi o altre sostanze (contenenti unicamente yogurt, zucchero e fermenti lattici); yogurt greco (contenente unicamente latte, crema di latte e fermenti lattici e non addizionato di aromi o altre sostanze); panna fresca (pastorizzata) e a lunga conservazione non miscelata con altri ingredienti.

  • Tutti i tipi di verdura (fresca, essiccata, congelata, surgelata, liofilizzata); funghi freschi e conservati (in salamoia, sottaceto, sott’olio, sotto sale) se costituiti unicamente da verdure e/o funghi; tutti i legumi (freschi, secchi e in scatola).

  • Tutti i tipi di frutta (fresca e surgelata); tutti i tipi di frutta secca con e senza guscio (tostata, salata); frutta disidratata, essiccata non infarinata (datteri, fichi, prugne secche, uva sultanina, ecc.); frutta sciroppata; frullati, mousse e passate di frutta costituiti unicamente da frutta, zucchero, acido ascorbico e acido citrico.

Alimenti vietati

Tra gli alimenti vietati ricordiamo invece:

  • Tra i carboidrati: frumento (grano), farro, orzo, avena, segale, monococco, kamut, farine, amidi, semolaprimi piatti preparati con i cereali (paste, paste ripiene, gnocchi di patate, gnocchi alla romana, pizzoccheri, crepes), pane e prodotti da forno dolci e salati, preparati con i cereali vietati (pancarrè, pan grattato, focaccia, pizza, piadine, panzerotti, grissini, crackers, fette biscottate, taralli, crostini, salatini, cracotte, biscotti, merendine, pasticcini, torte); cous couspolenta taragna (se la farina di grano saraceno è miscelata con farina di grano).

  • Carne o pesce impanati (cotoletta, bastoncini, frittura di pesce) o infarinati o miscelati con pangrattato (hamburger, polpette) o cucinati in sughi e salse addensate con farine vietate.

  • Piatti pronti a base di formaggio impanati con farine vietate; yogurt al malto, ai cereali, ai biscotti; latte ai cereali, ai biscotti; bevande a base di avena.

  • Verdure (minestroni, zuppe, ecc.) con cereali vietati; verdure impanate, infarinate, in pastella.

  • Frutta disidratata infarinata (fichi secchi).

Non mangiare glutine fa dimagrire? Sfatiamo questo falso mito

Dove acquistare prodotti senza glutine a Trieste

In conclusione, diciamo che fare una dieta priva di glutine non è difficile, ma richiede sicuramente una certa attenzione nella scelta degli alimenti e nella lettura delle etichette dei prodotti che troviamo esposti al supermercato. Oltre a questi ultimi, in altri negozi di alimentari, panifici, pasticcerie, ristoranti e in qualsiasi farmacia è possibile acquistare prodotti senza glutine. Ecco solo alcuni dei tantissimi indirizzi utili nella nostra città (e la redazione è a disposizione per eventuali segnalazioni da inserire nella lista):

La redazione rimane a disposizione per inserire eventuali segnalazioni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento