Benessere in alta quota, il nuovo modo di vivere la montagna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Si è conclusa la stagione estiva dei rifugi alpini, la quale ha visto per alcuni di essi la nascita di un nuovo evento chiamato Benessere in Alta Quota. Questo evento si svolge presso il rifugio Zacchi e presso il rifugio Nordio. L'evento “multipromozionale” riguarda la promozione del territorio montano friulano e dei rifugi alpini attraverso una nuova formula nel vivere la montagna attraverso massaggi rilassanti olistici e attività atte al rilassamento psico fisico. Gli ideatori di questa novità estiva, e lo staff presente nei rifugi sono operatori qualificati in varie attività sportive e di benessere in continuo aggiornamento e voglia di promuovere nuove attività. In sole quattro uscite mensili, il benessere in alta quota è stato richiesto in varie strutture del tarvisiano, tra cui Casa Oberrichter di Malborghetto. “In momenti di crisi economica la cosa migliore è cercare nuove idee e nuovi servizi da proporre e così abbiamo pensato al nostro lavoro di istruttori fitnesse massaggiatori e lo abbiamo proposto in un nuovo contesto suscitando un interesse e curiosità che non ci aspettavamo, rendendoci ancor più determinati nel proseguire su questa strada”, questo è ciò che dichiarano gli ideatori e lo staff (Alice, Daniele, Romina, Elena) , i quali vi aspettano il 25 ottobre al rifugio Nordio, il 15 novembre presso Casa Oberrichter e il 5-6 dicembre al rifugio Zacchi per la riapertura invernale, oltre che a visitare il gruppo facebook “Benessere in Alta Quota”.

Torna su
TriestePrima è in caricamento