Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Barriera Nuova - Città Nuova

Ennesima overdose da oppiacei a Trieste, 45enne salvato per miracolo

Il fatto è avvenuto in stazione centrale verso le 13 di oggi 27 luglio. L'uomo si trovava a bordo di un treno proveniente da Venezia quando ha accusato i sintomi di un'overdose. Provvidenziale l'intervento del 118 che ha iniettato il Narcan. Portato a Cattinara

E' vivo solo grazie al provvidenziale intervento dei sanitari del 118 che in stazione centrale a Trieste gli hanno iniettato il Narcan, farmaco utilizzato in medicina per bloccare gli effetti degli oppiacei. Un 45enne triestino è stato portato all'ospedale di Cattinara in codice giallo (le sue condizioni non sono gravi) ma all'arrivo presso lo scalo del capoluogo regionale ha accusato i sintomi di un'overdose da oppiacei. Al momento non si conoscono le cause dell'overdose, né la sostanza che l'uomo avrebbe assunto durante il viaggio sul treno proveniente da Venezia. Il 45enne è arrivato in stazione a Trieste a bordo di un treno proveniente da fuori.

Quella registrata oggi 27 luglio è l'ennesima overdose da sostanze stupefacenti registrata nel capoluogo giuliano negli ultimi cinque giorni. tra giovedì e venerdì della scorsa settimana due giovani, rispettivamente di 16 e di 26 anni, sono stati trovati morti a causa dell'abuso di metadone. Una terza morte, avvenuta sempre venerdì, è stata registrata come sospetta, anche se in quel caso dagli ambienti della questura hanno dichiarato l'estraneità, rispetto a presunti fatti di droga, del 28enne deceduto. In quel caso, i sanitari del 118 erano intervenuti solo per constatarne la morte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesima overdose da oppiacei a Trieste, 45enne salvato per miracolo

TriestePrima è in caricamento