Euromarathon: Tadei Pivk lancia la sfida al "re" dell'eco-trail della penisola di Muggia

- Mitja Kosovelj- Tadei Pivk

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Lo sloveno Mitja Kosovelj è avvisato. Per il pluricampione mondiale di corsa in montagna lunghe distanze non sarà facile accomodarsi per il terzo anno consecutivo sul trono dell’EuroMarathon, l’eco-trail della penisola di Muggia che si correrà domenica 8 novembre.

Dopo le vittorie ottenute nelle ultime due edizioni, infatti, lo specialista di Nova Gorica si troverà davanti l’atleta più forte da battere in questo momento. Si tratta di Tadei Pivk, il trentaquattrenne tarvisiano che pochi giorni fa si è laureato campione mondiale di skyrunning. I due forti atleti si daranno battaglia lungo i 25 chilometri del percorso voluto da Graziano Ferlora e disegnato da Luciano Comelli, responsabile della sezione di corsa in montagna dell’Evinrude, la società organizzatrice dell’evento.

La vittoria finale, però, non sarà il frutto esclusivo di un duetto. Fra Kosovelj e Pivk proverà a inserirsi anche il bergamasco Alex Baldaccini, già bronzo europeo e oro mondiale a squadre di corsa in montagna.

Alle sue spalle, invece, scalpiteranno gli atleti di casa. Su tutti il triestino della Trieste Atletica Riccardo Sterni, eterna promessa delle competizioni in montagna, già vicecampione mondiale juniores di questa specialità. Sulla sua scia si inserirà Walter, il fratello più piccolo della dinastia Sterni, apparso in costante crescita in questa disciplina di fatica.

Saranno della partita anche Alessandro Maraspin e gli ultrarunner Gabriele Farra e Nazzareno Salpistis, mentre devono ancora dare l’ok definitivo due mostri sacri di questo sport quali Jonathan Wyatt e Antonella Confortola.

Fra le donne, invece, ci saranno sicuramente la slovena Mateja Kosovelj, sorella del “re” dell’EuroMarathon Mitja, e la connazionale Jana Bratina, oltre a una nutrita pattuglia di atlete regionali.

L’eco-trail di 25 chilometri prenderà il via dal Camping Adria di Ancarano, alle 10, e si concluderà presso il negozio Decathlon, all’interno del Centro commerciale Montedoro Freetime.

Il percorso seguirà la dorsale dei colli muggesani, tra vigneti, uliveti e zone boschive: percorrendo 1100 metri di dislivello, gli atleti toccheranno punti di notevole interesse storico e naturalistico, prima di raggiungere l’insolito traguardo.

Accanto alla corsa principale, verrà dato il via all’EuroEasyTrail di 10 chilometri, un tracciato con un dislivello positivo e negativo di 400 metri, con partenza e arrivo fissati presso il negozio Decathlon. L’EuroFamilyTrail di 7 chilometri, una marcia non competitiva con 250 metri di dislivello, accontenterà le persone che si vorranno godere una domenica all’aria aperta, senza l’assillo del cronometro e della classifica finale.

L’intera manifestazione godrà della presenza di molti angeli custodi lungo il percorso, rappresentati dalle U.Ci.O., le Unità cinofile della Protezione civile e dai runner del Team Bls, una squadra di podisti abilitati a svolgere manovre di rianimazione e defibrillazione.

L’Ics-Consorzio italiano di solidarietà, invece, sarà presente con un gruppo di ragazzi afghani che, oltre a mettersi gratuitamente a disposizione dell’organizzazione, prenderanno parte alla corsa non competitiva.

L’EuroMarathon sarà preceduta da numerose iniziative collaterali, quali l’EuroParenzanaBike, l’EuroCamminata, l’EuroNightTrail, l’Euro Junior Marathon, l’Euro-Orienteering e l’EuroModaTrail.

L’eco-trail della penisola di Muggia è valido come terza prova del Trofeo 3 Trail, insieme al Kokos Trail e all’Evening Summer Trail, e come Trofeo Poker Trail, insieme alla Corsa della Bora del 6 gennaio 2016.

Le iscrizioni si possono effettuare tramite la propria società sul sito www.fidalfvg.it oppure via mail: iscrizioni@euromarathon.it
Potranno essere formalizzate anche presso il negozio Decathlon compilando l’apposita scheda.

Per informazioni: www.euromarathon.it

Torna su
TriestePrima è in caricamento