Nella giuria del Festival Show anche il fondatore di Virgin Radio

Il noto autore-compositore, giornalista musicale, produttore e discografico Alberto Zeppieri ha confermato la sua presenza il 7 aprile 2019 al Tiare Shopping di Villesse (GO)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

E dopo il Maestro Adriano Pennino, un altro nome di rilievo del panorama musicale internazionale farà parte della giuria del Casting Giovani e del Casting Prime Voci di Festival Show 2019 che si terrà il 7 aprile 2019 al Tiare Shopping di Villesse (GO). Si tratta di Alberto Zeppieri che, fin dall'adolescenza, è autore-compositore, produttore e discografico, giornalista musicale e suona sax e flauto traverso.

Ha fondato Virgin Radio Italy

Nato a Udine, milanese “di adozione”, Zeppieri attualmente lavora dal suo buen retiro dell'arcipelago di Capo Verde. Da sempre impegnato nel sociale, per l'UNICEF riveste dal 2015 i ruoli di Presidente del Comitato Provinciale di riferimento e di Direttore Artistico. Socio e fondatore di “Virgin Radio Italy” S.p.A. (Gruppo Mediaset), procuratore speciale per i progetti discografici della Fondazione Lelio Luttazzi, Zeppieri è stato a lungo collaboratore di Sergio Endrigo, con cui aveva firmato due album e una ventina di canzoni, tra le quali “Dal destino infortunato”, l'ultima scritta dal Maestro (e da Bungaro) e risultata vincitrice del Premio Lunezia 2010 per il valore musical-letterario del testo. Zeppieri ha scritto poi diverse canzoni con Franco Califano (alcune tuttora inedite), una delle quali affidata recentemente a Patty Pravo.

L'impegno nel cinema

Con Elisa ha realizzato il film “Lintver”, impreziosito da un'inedita colonna sonora interamente composta e incisa dalla cantante di Monfalcone. Sempre nel cinema ha realizzato con Richy Rossini la colonna sonora di “Rosso mille miglia", film con Martina Stella e Fabio Troiano. Con star internazionali della musica come Gino Vannelli, Rokia Traorè, Madredeus, Goran Bregovic, Kaiti Garbi, Kayah, Buika, Mafalda Arnauth e Noa, Zeppieri ha firmato adattamenti creativi autorizzati di molte loro canzoni; con Cesaria Evora ha ideato e dato vita a “Capo Verde, Terra d’Amore”: una collana di dischi per il World Food Programme dell'ONU, in collaborazione con la Sony France e con l'editore Lusafrica di Parigi. Quest'ultima opera è basata su canzoni capoverdiane adattate da Zeppieri in italiano e affidate all'interpretazione di artisti come Ornella Vanoni, Gianni Morandi, Gino Paoli, Bruno Lauzi, Stefano Bollani, Ron, Alberto Fortis, Antonella Ruggiero, Fabio Concato, Bungaro, Giusy Ferreri, Peppino di Capri, Mariella Nava, Massimo Ranieri, Vittorio De Scalzi dei New Trolls, i Righeira; l'angolano Bonga, il jazzista cubano Omar Sosa, la stella di Varsavia Dorota Miskiewicz, il re del progressive Ian Anderson dei Jethro Tull.

La partecipazione a Sanremo

Nel 2013 ha partecipato al Festival di Sanremo come co-autore (con Lelio Luttazzi) del brano “Dottor Jekill, Mr Hyde”, interpretato da Simona Molinari e Peter Cincotti nei “Big”. Per la Fondazione Lelio Luttazzi, Zeppieri ha ideato e realizzato nel 2013 il cd “Per Pianoforte e Amici” (Warner Music), con brani interpretati da alcuni tra i più importanti jazzisti che avevano collaborato col Maestro. Nel maggio 2014 e nel dicembre 2014 ha prodotto il vol. 5 di “Capo Verde, terra d'amore” e il cd “Lelio Swing”, stampati e distribuiti nelle edicole italiane dal magazine “Musica Jazz”; successivamente sempre per la stessa rivista ha ideato e prodotto album dedicati a Endrigo, a Lauzi e un tributo a Sinatra: “100% Frank”. Con l'editore Plaza Mayor Company di Hong Kong ha diffuso a livello planetario già una ventina di progetti di respiro mondiale. Del 2018 tre album di inediti con Gino Santercole, Bobby Solo e The Rokes. É autore allo Zecchino d'Oro di: La vera storia di Noè (2016) e Bumba e la Zumba (2017).

Torna su
TriestePrima è in caricamento