Sabato, 25 Settembre 2021
TriestePrima

Fratelli d'Italia trieste : «Cosolini rispetti le promesse, basta clandestini»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«Lunedì sera, dopo la discussione della mozione di Fratelli d'Italia, il sindaco Cosolini ha dichiarato che si sarebbe adoperato per l'applicazione dei trattati internazionali che impongono al primo paese dell'area Schengen in cui entrano i clandestini, di identificarli, ospitarli ed istruire le pratiche per i richiedenti asilo.

E questo in base a quegli stessi trattati che l'Europa sbatte in faccia quotidianamente all'Italia per i profughi che sbarcano in Sicilia.
È chiaro che i 79 clandestini fermati a Duino provengono o dalla Slovenia o dall'Austria.
Adesso aspettiamo che il Sindaco mantenga la promessa e si adoperi affinché costoro siano riaccompagnato oggi stesso al confine e siano affidati alla Polizia di Frontiera slovena o austriaca.

I trattati internazionali vanno rispettati e così le promesse del Sindaco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia trieste : «Cosolini rispetti le promesse, basta clandestini»

TriestePrima è in caricamento