Piano regolatore Muggia, Fareambiente: «Necessario per migliorare servizi e tutela ambiente»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«Meglio tardi che mai ed inutile incolpare l'opposizione in Consiglio Comunale, ora auspichiamo grande attenzione alle tempistiche e nell'affidamento dei lavori per la riqualificazione costiera».

Così si esprime il coordinatore regionale di FareAmbiente Giorgio Cecco dopo l'approvazione della variante al piano regolatore di Muggia.  giorgio cecco-2

«Ci sembra evidente che il problema finora per i ritardi è stato in primis in capo alla maggioranza e alla Giunta, le dimissioni dell'assessore all'Ambiente dell'anno scorso lo sottolinea - evidenzia Cecco – e il fatto che lo stesso aveva voluto a suo tempo emendare il piano proposto lascia molti dubbi».

«Comunque è importante sboccare una situazione utile per lo sviluppo sostenibile del territorio, per dare migliori servizi ai cittadini, tutelare l'ambiente, nonché incrementare il turismo – sottolinea il responsabile muggesano di FareAmbiente Claudio Ardessi – Muggia ha delle forti potenzialità turistiche e non solo, che devono essere valorizzate». 

Torna su
TriestePrima è in caricamento