Piscine chiuse? La Triestina Nuoto lancia la scuola all'aperto

Un’iniziativa nata per dare la possibilità agli iscritti alla Scuola Nuoto di divertirsi ed allenarsi all’aria aperta in questo periodo difficile in cui le piscine non sono accessibili a tutte le categorie.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

“Noi non ci fermiamo mai”. Nella settimana appena trascorsa queste parole hanno risuonato ancora più forte tra i tecnici e gli atleti dell’US Triestina Nuoto che hanno dato vita al progetto “USTN School On Air”, dimostrazione di come la società ultracentenaria sappia dare dimostrazione di coesione, di reazione immediata e forte unità d’intenti soprattutto nei momenti difficili. Così, dopo le prime giornate successive all’ultimo DPCM governativo che ha chiuso gli impianti natatori alla maggior parte delle categorie, la USTN ha studiato sul campo la miglior formula per permettere a tutti i propri effettivi di allenarsi con professionalità e organizzazione certosina, grazie all’esperienza acquisita durante i lockdown di marzo con l’avviamento della USTN School On Line.

Il progetto

Da subito è partita ufficialmente l’iniziativa “USTN School Air” con tutti gli iscritti alla grande famiglia biancorossa che hanno la possibilità di svolgere attività fisica all’aperto sotto l’attenta guida dello staff tecnico. Così dal lunedì al venerdì negli spazi di Passeggio Sant’Andrea dalle 16 alle 19 faticano assieme i tre settori dell’USTN: nuoto, tuffi, nuoto sincronizzato, a dimostrazione di come la multidisciplinarietà e il dialogo tra i tre mondi siano una delle peculiarità e dei punti di forza della società biancorossa. Sul sito www.triestinanuoto.com si trovano tutti i dettagli del programma settimanale che permette alle famiglie e agli atleti di iscriversi alla seduta giornaliera fino alla sera del giorno precedente, con la libertà di scegliere la quantità di lezioni. Flessibilità e massima disponibilità della società e di tutto lo staff tecnico sono alla base di un programma che vede i tesserati dell’USTN divisi in nuovi livelli “scolastici” pensati sulla base dell’età degli atleti: scuola materna, prima e seconda elementare, terza-quarta-quinta elementare, scuole medie, scuole superiori, adulti.

Divertirsi nel rispetto delle regole

Fondamentale per la nascita di questo progetto è stata la collaborazione del Comune di Trieste che in questo momento di estrema incertezza e insicurezza, è andato incontro anche alle esigenze delle Associazioni Dilettantistiche Sportive permettendo a queste ultime di usufruire, rispettando sempre le misure di distanziamento, degli spazi adiacenti alle loro sedi, come piazze o altre aree ritenute idonee per lo svolgimento di attività all’aperto senza la necessità di acquisire alcuna specifica autorizzazione fermo restando l’obbligo di presentare una dichiarazione agli uffici competenti che verificheranno la disponibilità degli spazi indicati. Il progetto “USTN School On Air” non si fermerà neppure davanti alle inclemenze del meteo che potrebbero capitare nel periodo invernale, ma con anticipo verrà comunicato ai partecipanti di trasferirsi temporaneamente di fronte al pc nelle proprie abitazioni per svolgere gli allenamenti su Zoom. A certificare la coesione e professionalità dimostrata da tutti i componenti dell’USTN ci hanno pensato le parole del presidente Renzo Isler, che da Pechino dove vive attualmente per esigenze lavorative ha sottolineato come: “Anche questa volta, come durante la prima ondata pandemica, non siamo rimasti a guardare ma abbiamo reagito concretamente trovando in pochissimi giorni un metodo, dettagliato e capace di rispondere alle esigenze di tutte le tipologie di iscritti, per permettere ai nostri atleti di coltivare la propria passione sportiva”. Ufficio stampa: email: ufficiostampa@ustn.me /cell: 3282631424

Torna su
TriestePrima è in caricamento