Videosorveglianza, Tamaro (Sap): «Occhi elettronici garantiscono prevenzione sul territorio»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Le telecamere di videosorveglianza oggi rappresentano uno strumento indispensabile di grande aiuto per tutte le forze di Polizia.

Sono “l’amico elettronico” che documentano ogni situazione utile non solo per la Polizia Locale per avere il controllo delle condizioni del traffico, ma anche per tutte le altre forze di polizia per poter identificare, ad esempio, autori di fatti criminali sul nostro territorio.

In proposito il SAP in passato, durante una conferenza sulla sicurezza a Duino-Aurisina aveva sollecitato quell’amministrazione comunale ad installare delle telecamere ad alta definizione in punti strategici della “porta d’ingresso di Trieste”, in modo da poter documentare possibili “trasfertisti” e non, di passaggio nella nostra provincia per compiere furti ed azioni criminose.

Ancora più importante e necessario quindi è ripristinare, dotare ed implementare il capoluogo giuliano di una buona rete di telecamere, magari approfittando dell’attuale stato e carenza per poter potenziare con apparecchiature dotate di una tecnologia più elevata e moderna, che consentano un migliore utilizzo da parte di tutti coloro che tutelano la sicurezza dei cittadini.

Occhi elettronici che possano garantire un’ottima prevenzione sul territorio e che assicurino la documentazione di fatti, ma anche di falsi accadimenti e che possano costituire  un maggior deterrente per i malintenzionati.

Investire sulla sicurezza significa migliorare la qualità di vita del cittadino.

Torna su
TriestePrima è in caricamento