+Europa Trieste sulla decadenza di D'Agostino: "Vicenda spiacevole"

Il Gruppo +Europa Trieste esprime la propria posizione sulla vicenda, eclatante e che sta avendo gande impatto sull'opinione pubblica triestina, e non solo, anche per le ricadute a livello di sviluppo e di occupazione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

+Europa Trieste auspica un pieno e rapido ripristino degli organi di vertice dell'Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico Orientale, in seguito alla pronuncia ANAC sulla decadenza di Zeno D'Agostino dalla carica di Presidente, a cui è seguito il commissariamento dell'ente preposto allo sviluppo dei porti di Monfalcone e di Trieste. La difficile congiuntura economica in corso, determinatasi anche per il diffondersi su scala globale del contagio da Covid-19, e le numerose iniziative di rilancio socio-economico e ambientale avviate negli ultimi cinque anni, infatti, richiedono che tali fondamentali tasselli del sistema logistico regionale, territorio cerniera tra il Centro ed Est Europa e il resto del mondo, operino nella pienezza di poteri e con la serenità richiesti. Al Presidente Zeno D'Agostino, serio e rispettato professionista del settore, va anzitutto il nostro ringraziamento per il grande lavoro sin qui svolto e l'augurio che vengano al più presto chiariti nelle sedi competenti tutti gli aspetti di questa spiacevole vicenda.

Torna su
TriestePrima è in caricamento