rotate-mobile
Politica

Porto Vecchio, Grim (Pd): «Vinta sfida, Trieste tornata al centro degli interessi nazionali»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«L’avvio della riconversione di Porto Vecchio è la nostra grande sfida vinta: grazie ai primi 50 milioni dal Cipe cominciamo a progetta per l’antico scalo un futuro fatto di scienza, infrastrutture, cultura».

Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim in occasione della presentazione della prima tappa dello studio firmato Ernst&Young sulla valorizzazione di Porto Vecchio. 

Secondo Grim «Porto Vecchio è la grande occasione di rilancio per la città e la regione, uno spazio da restituire ai triestini dopo anni di abbandono. Sarà uno spazio aperto a tutti, di tutti, sul quale lavoreremo seguendo un metodo serio e preciso: prima si farà partire il treno che collegherà il Molo Quarto a Barcola e nel frattempo si lavorerà al Piano strategico, che deve delineare le vocazioni di sviluppo dell’area, a partire da mare, scienza, tecnologia, cultura. E’ attorno a questo – continua Grim - che dobbiamo costruire attrattività e attrarre investimenti, pubblici e privati».

«Trieste – sottolinea Grim - è finalmente tornata al centro degli interessi nazionali. E in questo percorso il Partito democratico ha avuto un ruolo determinante». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Vecchio, Grim (Pd): «Vinta sfida, Trieste tornata al centro degli interessi nazionali»

TriestePrima è in caricamento